Italiano English Français
home azienda prodotti usato offerte partner news contatti
 
PROGETTIAMO E REALIZZIAMO COPERTURE IN LEGNO LAMELLARE
 10378223_310275852475464_7924624525040252298_n.jpg (104Kb)
 10525605_309515482551501_4343926926675057131_n.jpg (140Kb)
 1947871_256565244513192_2001879700_n.jpg (100Kb)
 IMG_1554[1].JPG (2570Kb)
 IMG_1556[1].JPG (1736Kb)
 IMG_1787[1].JPG (2081Kb)
 IMG_1788[2].JPG (2038Kb)

    



PROGETTIAMO E REALIZZIAMO COPERTURE IN LEGNO LAMELLARE


Il legno lamellare è ancora indubbiamente legno e di questo mantiene tutti i pregi, ma è anche un prodotto industriale che attraverso il procedimento tecnologico supera i difetti propri del legno massello.
Dal 1 dicembre 2012 vige l’obbligo della Marcatura CE per i prodotti in legno lamellare incollato ai sensi della norma europea armonizzata UNI EN 14080. La norma stabilisce i requisiti per il legno lamellare incollato utilizzato nelle strutture portanti; fornisce anche la metodologia per la valutazione di conformità e la Marcatura CE.

Il processo di produzione del legno lamellare incollato è l’insieme delle operazioni eseguite in appositi stabilimenti, che consistono essenzialmente nella classificazione degli elementi unitari che lo compongono e nella loro ricomposizione, tramite incollaggio, fino a dare origine a elementi di forma e dimensione prestabilita. La certificazione in accordo alla UNI EN 14080, prevede inoltre un controllo periodico del processo di produzione, sulle modalità di realizzazione dei giunti a pettine e sulla tenuta dell’incollaggio, mediante prove distruttive eseguite su dei campioni prelevati durante il processo produttivo.

 

  



Dimensioni del materiale:

 

La normativa, mentre non fissa la lunghezza minima delle assi, ne limita invece lo spessore e la sezione trasversale (vedi tabella seguente):

 

   

    

Nella pratica costruttiva le lamelle hanno uno spessore finito di 40 mm. per elementi costruttivi diritti, i quali non siano esposti a variazioni climatiche rilevanti (classe di servizio 1 e 2); mentre viene ridotto a 33 mm. per elementi posti in opera in classe di servizio 3. La larghezza è pari a quella della sezione trasversale dell’elemento strutturale, normalmente variabile fra 10 e 24 cm, con variazioni modulari di 2 cm e lunghezza delle lamelle di 400-500 cm.

 

Nelle travi curve, per limitare le tensioni di curvatura che possono nascere in direzione sia parallela sia normale alle fibre, il raggio di curvatura degli elementi strutturali deve essere pari almeno a 200 volte lo spessore delle singole lamelle.


L`impregnatura:
E` un trattamento che fornisce una protezione: Dagli agenti atmosferici (raggi uv, pioggia), Dai tarli.
Alcuni esempi di colorazione degli impregnanti

 

 


 

ALCUNE COPERTURE IN LEGNO COMMERCIALIZZATE DALLA DITTA  MARINO ROSSI

TETTI IN LEGNO MONOFALDA
      

Tetti in legno monofalda sono detti anche tetti a falda unica. Si realizzano quando ci si trova in presenza di una sola linea di appoggio ed unica pendenza.
Si differenzia dalla Tettoia in quanto quest’ultima definisce una costruzione costituita dalla copertura di uno spazio aperto sostenutada una struttura a elementi verticali, con funzione di deposito,ricovero, stoccaggio e, negli usi abitativi, per la fruizione protetta dispazi di pertinenza.
tetti in legno monofalda sono disponibili nelle 
versioni ventilatoisolato e verde e nelle nostre finiture  
Vedi alcune nostre realizzazioni

TETTI IN LEGNO A DUE FALDE
      
Tetti in legno a Due Falde sono i tetti che abbiamo maggiormente impresso nell’immaginario collettivo. Detto anche a doppio spiovente, è ilrisultato di due pendenze contrapposte che si incrociano in corrispondenza della linea di colmo.
I tetti in legno a Due Falde sono disponibili nelle 
versioni ventilatoisolatoverde e nelle nostre finiture
Vedi alcune nostre realizzazioni
TETTI IN LEGNO A TRE FALDE
      
I Tetti in legno a Tre Falde sono tetti che presentano tre superfici inclinate conpendenze e orientamento in tre diverse direzioni. Normalmente tali superfici si incontrano sia sulla trave di colmo che sulle linee di displuvio
l tetti in legno a Tre Falde sono disponibili nelle 
versioni ventilatoisolato e verde e nelle nostre finiture
Vedi alcune nostre realizzazioni
TETTI IN LEGNO A PADIGLIONE
      
Tetti in legno  a Padiglione o a 4 falde sono tetti che presentano quattro superfici inclinate con pendenze e orientamento in diverse direzioni.
La gronda corre lungo tutto il perimetro e le falde si intersecano in quattro linee di displuvio e una linea di gronda
I tetti in legno a Padiglione sono disponibili nelle 
versioni ventilatoisolato e verde e nelle nostre finiture
Vedi alcune nostre realizzazioni
TETTI IN LEGNO A RACCOLTA
      
Tetti in legno a Raccolta Acque nel nostro Paese trovano ancora una scarsa applicazione. Consistono in un tetti con le superfici inclinate che puntano verso una zona adibita proprio al convogliamento delle acque piovane. Molto usato anticamente durante il periodo Etrusco e nelle Domus Romane. Per aumentare la quantità d`acqua raccolta, le superfici circostanti del tetto dell`Atrium impluviatum venivano costruite in modo che le quattro falde spiovessero dal bordo superiore verso l`apertura del tetto e con la massima inclinazione possibile; in tal modo tutta l`acqua caduta sulla sua superficie s`incanalava dal compluvium nell`impluvium sottostante e da lì veniva trasferita, se esistente, entro una cisterna sotterranea.
I tetti in legno a Raccolta sono disponibili nelle 
versioni ventilatoisolato e verde e nelle nostre finiture
Vedi alcune nostre realizzazioni
TETTI IN LEGNO COMPLESSI
      
Tetti in legno Complessi lo dice il nome stesso: sono tetti che presentano superfici inclinate in numero superiore a 4 e con pendenze e orientamento in diverse direzioni. All’ interno di queste tipologie di tetto si ritrovano spesso gli elementi architettonici - costruttivi definiti Capriate
I tetti in legno Complessi sono disponibili nelle 
versioni ventilatoisolato e verde e nelle nostre finiture
Vedi alcune nostre realizzazioni
TETTI IN LEGNO CON ABBAINI
     
Tetti in legno con abbaini sono tetti che presentano su una o più falde, un elemento detto appunto Abbaino, con il duplice scopo di avere una apertura sia per far entrare luce nella stanza che per avere un accesso al tetto o, come in altri casi, per aumentare la linea del sottotetto e rendere abitabile la mansarda. Sono sostanzialmente dei tetti nei tetti che vengono posizionati su una o più falde e che presentano tutta una complessità costruttiva legata appunto a queste intersezioni.
I tetti in legno con abbaini sono disponibili nelle 
versioni ventilatoisolato e verde e nelle nostre finiture
Vedi alcune nostre realizzazioni
TETTI IN LEGNO CON TRAVI CURVE
      
Tetti in legno con Travi Curve sono tetti che sono realizzabili solo con l’uso di legno lamellare. Normalmente viene usato, oltre che con semplice funzione estetica, soprattutto nelle coperture di grandi dimensioni dove la curvatura stessa della trave assolve al compito di ottenere una maggiore campata unica.
I tetti in legno con Travi Curve sono disponibili nelle 
versioni ventilatoisolato e verde e nelle nostre finiture
Vedi alcune nostre realizzazioni
TETTI IN LEGNO CIRCOLARI
      
I Tetti in legno Circolari sono tetti che presentano un andamento Conico.
Sono presenti in fabbricati a base circolare. Le armature di legno formanti questa tipologia di tetto si compongono di puntoni principali a mò di mezzi cavalletti che si incontrano superiormente in un monaco comune. Molto utilizzati nell’antichità, proprio per la loro complessità sono ormai scarsamente adottati salvo rari casi di chiese o edifici religiosi.
I tetti in legno Circolari sono disponibili nelle versioni ventilatoisolato e verde e nelle nostre finiture
LE NOSTRE DIVISIONI
»
DIVISIONE CENTRALI DI BETONAGGIO
»
DIVISIONE IMPRESA EDILE
»
DIVISIONE PAVIMENTISTI
»
DIVISIONE PREFABBRICAZIONE
»
USATO